Stiamo tutti chiusi
dentro le nostre scatole
appartamenti su misura
pieni di roba
come negozi
dove anche noi siamo in vendita.

Non ci telefoniamo
non ci incontriamo
non partecipiamo.

Stiamo soli dentro le scatole
impacchettati
impauriti.

Non importuniamo il vicino
non gli chiediamo un panino
stiamo in poltrona
fumiamo
dormiamo davanti alla tv.

Siamo sicuri del nostro comportamento.
Bisogna fare attenzione
sono tempi duri.
La violenza impazza.

Sento nello stomaco
(che è il cuore dei nuovi poeti)
sento una specie di vuoto.
Non dovuto alla fame
ne alla sete
ne al mancato soddisfacimento
d'un bisogno
ma a un'infelice
sensazione di solitudine.

http://www.nunziabusi.it