Ritorno all'acqua
come nel ventre della madre
a purificare in profondità
una vita sconosciuta ai più
irrequieta
sola.

M'ha aggredito la mente
un pensiero ossessivo,
soffocando ogni speranza
sopprimendo ogni ricordo,
mi spinge a decidere,
sola:
farò del mio corpo
una bollicina umana
vagante in un canale d'acqua
dove a milioni,altre bollicine
che sembravano conoscersi tutte,in realtà lottano fra loro
formando una massa
irrequieta
sola.

Porrò fine al mio esistere più vero,
sociale
familiare
di fabbrica,
per divenire ciò
che mai volli essere,
bollicina in una massa in lotta.

Vi lascio la mia tenerezza
fatene omaggio ai duri,
la mia dolcezza regalatela ai violenti,
della mia ingenuità
fatene un mazzo
da offrire agli scaltri.

Ma la mia partecipazione,
sensibile ogni volta
alle cose della vita,
questa no,non regalatela,ma fatela pagare cara
agli indifferenti.

Ritorno all'acqua
come ad una perfezione naturale,
a purificare in profondità
un'umanità sconosciuta ai più,
irrequieta
sola.

http://www.nunziabusi.it