Chi era?

Si, nostra madre.

Ora vive

sopra un tappeto volante,

un po' qui e un po' là,

non vuole raccontare

dove sempre va.

Io vorrei tanto

parlare di viaggi

nel passato e nel futuro.

Invece.

Il suo tappeto è preziosissimo,

è persiano e indiano

cinese e sudamericano,

ogni filo è un pensiero

ogni punto un'azione

e che pensiero e che azione!

Ed è inutile ogni nostro gesto,

non la si può fermare

lei vuole volare!

Molto si è soffermata

nella sua vita

con precisione e puntiglio

agendo in coscienza

fino all'esaurimento.

In molti non la capivano,

scendere nelle profondità

richiede forza d'animo

amore e passione,

la maggioranza rimane in superficie

s'accontenta e fischietta

mentre lei, a fondo,

ogni parola ponderava

ed ogni atto.

Ed ora si è stancata di far capire,

s'è presa il suo spazio

di volo e di pensiero

e guardandoci tutti

dall'alto del suo tappeto

ci ha lasciato perdere.

Come darle torto?

 

http://www.nunziabusi.it