Il cielo della notte è in me
ed io dentro il mio cielo
muto il pensiero in desiderio
che i colori più puri
nascano dalle mie profondità
per incontrarsi sulla tela.
Ora
fra le mie nuvole
si fa strada una luce nuova
che illumina la pioggia.
Ora
abbiamo questa immensa
prateria da percorrere
altri insetti
erbe
alberi.
Il male di vivere
in un angolo
s'è come ritirato
ci ferisce di meno
perchè siam divenuti menhir
che con occhi scavati
scrutano lontano.

 

http://www.nunziabusi.it