Vado e vengo in bicicletta
una bici  tipo vecchio
come l’altra
che usava la Ciada
per andare in filanda
e non con la canna
come quella del Nardo
per andare in ferrovia.
Son trascorsi gli anni
tutto pare cambiato
dai tempi dei nonni,
com’è invece tutto uguale
il mio chiudere gli occhi
il mio riaprirli.
E’ questa merce intorno
che fa la differenza,
tonnellate di cose
ed io al loro servizio,
un vita mercificata
manovrata da Denaro
famosissimo puparo.
Mi par davvero poco
come evoluzione della specie
più che seguir
virtute e conoscenza
trattasi qui
di pedalare con pazienza.

 

http://www.nunziabusi.it