Cerco Poesia in ogni luogo
dietro uno scaffale
in fondo al corridoio
sotto la tettoia
dietro la porta e per le scale,
lei riempie le pieghe
delle mie rughe
e si mette fra le dita
dei miei piedi.
E’soltanto Poesia infradito
e non dovrei osare nominarla.
Ma ormai non m’importa,
ho questi sandali
e con essi voglio camminare.
E se scopriranno
fossili di pensiero poetico
in una scatola di viti bronzate
da un alpinista utilizzate
per riparare la sua baita
al passo del Branchino.
e se qualche Centro Culturale
sarà indeciso su cosa fare
svitare, avvitare,
o più semplicemente buttare,
ebbene, faccia come gli pare,
al montanaro insieme al cacciavite
un po’ di poesia
son proprio io
che gliel’ho voluta dare.

 

http://www.nunziabusi.it