Centinaia di acini
Blu neri rossi
Gialli
Marroni
Verdi
Color notte
Color sole 
Color terra 
Pigiati liberati
Dal loro scheletro di graspe
Bollono nelle botti
Di cemento in cantina.
  
Che ridere nei campi
A recidere i grappoli!
  
Filari e filari d’uva
Ora nudi
S’alleggeriscono nel vento
Salutando il contadino
Che se ne va sul carro
Colmo del loro frutto.
  
Che ridere nei tini
A pigiare coi piedi!
Cesare,ti ricordi del nonno Nardo
Mentre ci diceva:
“Animalùss feghe mia la pipì?”
Oppure era la Ciada?
O eri tu
Oppure ero io
Ma esistevamo allora?
Siamo stati davvero
In un tempo così?

 

http://www.nunziabusi.it